Sicurezza stradale: “Quando guido io non scherzo”

La nuova campagna sulla sicurezza stradale: “Quando guido io non scherzo” è stata presentata ieri a Roma dal Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Altero Matteoli (foto), con ospiti i testimonial della campagna 2010, Cristian e Brando De Sica. Il problema della sicurezza sulla strada è stato affrontato con un approccio diverso da quello di altri paesi europei. La campagna di comunicazione non presenta scene cruente, ma il messaggio è diretto a responsabilizzare gli automobilisti a prestare sempre la massima attenzione durante la guida: si può scherzare su tutto, ma quando si è in macchina bisogna mantenere la concentrazione. Da studi del ministero è emerso, infatti, che la prima causa di incidenti è proprio la distrazione e il numero di morti sulla strada è 100 volte superiore a quello causato da altre modalità di trasporto.

“Bisogna preparare i giovani alla guida, c’è bisogno della collaborazione delle famiglie e della scuola per preparare i giovani all’esame della patente, affinchè siano consapevoli della responsabilità che hanno verso se stessi e verso gli altri –ha affermato il ministro Matteoli-. A tale scopo il Ministro Gelmini ha stretto un accordo con il ministero dei Trasporti per preparare i giovani alle nuove regole stradali, che vanno modificate per essere adeguate ai tempi moderni. La collaborazione con le Forze dell’Ordine è stato fondamentale: grazie alla sinergia creata con il ministero della Difesa i controlli sono aumentati in modo considerevole, con riscontri positivi: a fronte dei controlli serrati non c’è stato infatti un incremento delle infrazioni registrate”.

Lascia un Commento