Incidenti stradali: il numero degli utenti deboli deceduti è in aumento!

incidenti-biciIl numero dei pedoni deceduti in incidenti stradali è di oltre uno su 10 e purtroppo il loro numero è incredibilmente in aumento. Calano i morti in auto, ma aumentano quelli che muoiono investiti mentre attraversano la strada, camminano o sono fermi ad aspettare l’autobus o vanno in bicicletta. Dal punto di vista dell’età le vittime più frequenti sonon i giovani che hanno meno di 30 anni. La fascia di età tra i 25 e i 29 anni ha il numero di morti più elevato, quella tra i 20 e i 24 anni il numero maggiore di feriti.  L’Ue ha posto come obiettivo una riduzione entro il 2010 del 50% dei morti registrati nel 2000. L’Italia è in grave ritardo; pur tutavia il nostro Paese è all’undicesimo posto nel tentativo di raggiungere l’obiettivo, con un calo del 33% del numero dei morti sulle strada, superiore alla media dell’Unione pari al 31,2% in meno.  I Paesi più virtuosi sono senza dubbio il Lussemburgo (-53,9%), il Portogallo (-52,9%) e la Lettonia (-50,2%). Vicini all’obiettivo sono la Francia (-47,1%), la Spagna (-46,3%) e la Germania (-40,3%). In Romania e Bulgaria le vittime sono addirittura aumentate: in Romania del 22,5% e in Bulgaria del 4,8%.

Un Commento a “Incidenti stradali: il numero degli utenti deboli deceduti è in aumento!”

  1. Paolo scrive:

    Bugie artefatte prive di fondamento e riscontro oggettivo.
    Urge un confronto tra l’AIFVS e i ‘bugiardi’ amministratori al fine di svelare la mortificazione delle vittime e gli interessi che si celano dietro l’incidentalità

Lascia un Commento