Se il pericolo corre su due ruote .. bisogna parlarne e agire

Immagini emblematiche quelle che seguono, alle quali forse tutti siamo abituati e a cui, quindi non si fa più tanto caso. Ma se si guardano altre esperienze, altre realtà, ci si accorge che si tratta di una assuefazione percettiva e di una distrazione organizzativa a cui va posto rimedio. Si tratta di situazioni di pericolosità per tutti, sia per chi va in bicicletta che per chi va in auto.

Quando evolvono negativamente, tutti sanno quali sono i danni affettivi, sociali ed economici che producono, ma dalla cui consapevolezza, seppur diffusa, non scaturisce l’effetto di deterrenza che ci si potrebbe attendere. Ruolo degli operatori preposti al settore è di porre in atto tutti quegli accorgimenti che possano mitigare o rimuovere le condizioni di pericolosità del traffico; ma anche gli utenti, tutti gli utenti, devono fare la loro parte attenendosi scrupolosamente alle regole previste dal codice della strada. Su queste problematiche questo Centro di Monitoraggio e Gestione avvierà in città una lunga serie di incontri pubblici ed iniziative di sensibilizzazione.

Lascia un Commento