Archivi per la categoria ‘Pista ciclabile’

Ripartono i lavori della pista ciclabile del mare

lunedì, 8 febbraio 2010

Alla presenza del Sindaco, del Vice Sindaco, del neo Assessore ai lavori pubblici e del vice presidente della Commissione preposta della Circoscrisiosne di Castellamare, sono ripresi il lavori della pista cilabile sul lungomare Matteotti. Il Sindaco ha illustrato gli aspetti salienti dell’opera e sottolineato quello che sarà l’impegno dell’Amministrazione comunale nel prossimo riassetto della mobilità urbana, a partire dalla filovia che sarà realizzata sulla strada parco, nella logica di una maggiore adesione ai principi della sostenibilità ambientale, tenedo in considerazione i bisogni di tutti gli utenti della strada.

Scarica il comunicato stampa

Pista ciclabile ma anche … carrabile

martedì, 10 novembre 2009

macchine-su-pista-ciclabilecamion-su-pista-ciclabileMa di chi è la pista ciclabile, ma anche il marciapiede? Le foto qui a fianco parlano chiaro: di chi ci va. E allora anche un auto, un SUV per l’occasione, ma anche un camion possono transitare o parcheggiare sulla pista ciclabile.  Siamo in Via D’Annunzio, lato mare. La pista ciclabile è ben evidente e ben disegnata ed individuata, per non parlare del marciapiede. Nonostante questo, la tentazione di occupare uno spazio libero è forte e quindi … possibile. Nell’immagine con il camion il ciclista è obbligato ad evitare l’ostacolo. La cultura del rispetto delle regole è per tanti ancora ben lontana dall’essere acquisita e situazioni di violazione di regole basilari di rispetto degli spazi e delle destinazioni d’uso sono quindi ancora frequenti:  il lavoro su questo fronte è ancora tanto.

Sicurezza stradale: quando il buongiorno si vede dal mattino

mercoledì, 28 ottobre 2009

pista-ciclabile-strada-pendoloSembra il tracciato di una ferrovia, mentre è solo quello della pista ciclabile che sta nascendo lungo l’asse viario denominato “Il pendolo” in corso di realizzazione nella zona ovest della città e che collegherà prossimamente il quartiere di San Donato con il Ponte della Liberta. L’opera sta a testimoniare un nuovo approccio alla mobilità, di ordine strutturale, in gradi di garantire fin dalla nascita una mobilità chiara e soprattutto sicura per le diverse utenze, a partire dalle più deboli. Sarà indubbiamente un buon esempio a cui guardare per lavorare con un approccio rinnovato alle nuove e già esistenti strutture viare della città e soprattutto alla loro destinazione d’uso.

Se lo dice un automobilista …

martedì, 30 giugno 2009

pista-ciclabile-via-firenzeInviato: venerdì 12 giugno 2009
Oggetto: Piste ciclabili

Non trovo sul sito un elenco di vie da ristrutturare. Volevo chiedervi se c’è in progetto anche Via Firenze. Io ci abito e trovo sempre un grande disagio nel dover stare attento a non investire i poveri ciclisti costretti a pedalare in cosi poco spazio. ViaFirenze è troppo stretta per rimpocciolirla ulteriormente con una pista ciclabile. Non sarebbe meglio su Corso Vittorio ad esempio in quanto è una via ben più ampia… rispondete grazie – Edmondo

Questo commento è particolarmente interessante, perchè non viene da un ciclista bensì  da un automobilista, che si preoccupa della sicurezza e quindi dell’incolumità di un utente più debole. E’ un approccio insolito ma che va assolutamente segnalato.

(continua…)

La pista ciclabile del mare piace, ma è ancora poco conosciuta

martedì, 16 giugno 2009

La gente prende sempre più confidenza con la pista ciclabile del mare. In effetti tali tracciati sono ancora un po’ un novità per i pescaresi che quindi non sono così particolarmente attenti a queste nuove opportunità.  Tanti, infatti, sono i ciclisti che continuano a frequentare il marciapiede. Lo dice anche Raffaele, commentando un precedente articolo a riguardo, che a riguardo si arrabbia abbastanza, invocando anche la presenza attiva dei vigili. Per la verità l’art. 182 del Codice della strada, relativo alla “Circolazione dei velocipedi” (così sono chiamate le biciclette), prevede che  “I velocipedi devono transitare sulle piste loro riservate quando esistono, salvo il divieto per particolari categorie di essi, con le modalità stabilite nel regolamento“. Quindi, le piste ciclabili tanto invocate poi devono essere utilizzate. Per forza!

Già disponibile la pista ciclabile lungo il mare

lunedì, 8 giugno 2009

A differenza di quanto avviene per una strada carrabile, realizzare una pista ciclabile comporta tempi brevissimi. Soprattutto perchè il sedime stradale è già disponibile e bisogna solo dedicarlo ad altra mobilità.  E così sta accadendo per la pista ciclabile lungo il mare che, a distanza di poche settimane dall’apertura del cantiere è già aperta e fruibile, anche se non per tutta la sua lunghezza. Il fondo colorato in verde interseca gli attraversamenti pedonali blu e i ciclisti, anche in erba, sono già arrivati. E ne arriveranno tanti, perchè una pista ciclabile in sede riservata dà ampi margini di sicurezza. Transitarvi in bicicletta dà una sensazione di importanza: “Ecco, questa è la strada per noi ciclisti, la strada dedicata a noi ciclisti“. Quando perfezionata, si estenderà dalla Rotonda Paolucci fino alla zona Madonnina. Da qui sarà possibile attraversare il fiume passando sul Ponte del mare e quindi proseguire a sud sul nuovo tracciato appena realizzato fino a via Pepe: siamo a ridosso della Riserva naturale Pineta Dannunziana.